Image
F.A.Q.

Domande Frequenti

Scoprite in questa pagina le risposte alle domande più frequenti relative ai nostri evaporatori sottovuoto.

Con un evaporatore sottovuoto ad alta efficienza energetica IWE è possibile ridurre anche sino al 95% ed oltre il volume di un refluo destinato allo smaltimento con minimi costi operativi.
Questo avviene poichè in condizioni di vuoto riusciamo a far evaporare il refluo a bassa temperatura ottenendo un distillato (che può in molti casi essere riutilizzato per diverse finalità) ed un minimo quantitativo di concentrato.
Il vantaggio economico generato dall'abbattimento dei costi di smaltimento è evidente, ma altrettanto importante è la riduzione dell'impatto ambientale.
Da considerare inoltre che tutti gli evaporatori sottovuoto IWE sono conformi ai requisiti "Transizione 4.0" e godono di significativi benefici di natura fiscale.
Gli evaporatori sottovuoto IWE possono essere utilizzati in molteplici settori di attività poichè la tecnologia di evaporazione sottovuoto permette il trattamento di un'ampia categoria di reflui.
Abbiamo installato evaporatori in industrie Metalmeccaniche, Galvaniche, Pressofusione, Agricole (digestato), Alimentari, Piattaforme di trattamento rifiuti (percolati di discariche), Chimiche, Farmaceutiche, Vulcanizzazione della gomma, Trattamenti Termici, Verniciatura Industriale ed anche Concentrati di mosto d'uva ed aceto balsamico oppure concentrati di aromi naturali ed estratti erboristici.
In linea generale gli evaporatori sottovuoto IWE possono trattare ogni tipo di refluo generato in ambito industriale, ovvero contenente agenti inquinanti di diversa natura, che normalmente viene destinato allo smaltimento.
Il marchio "IWE EVAPORATORS EASY CLEANING INNOVATIVE TECHNOLOGY" indica la soluzione innovativa ideata da IWE per facilitare la pulizia e la manutenzione degli scambiatori di calore.
Infatti IWE non utilizza i tradizionali scambiatori di calore a fascio tubiero o serpentina, ma uno speciale sistema "a piastre immerse" che, grazie agli ampi spazi liberi tra le piastre, permette un'operazione di pulizia estremamente semplice e veloce.
In questo modo si riducono notevolmente i tempi di fermo macchina necessari per il ripristino della massima efficienza dell'evaporatore dopo l'insorgere di incrostazioni.
Prima di tutto analizziamo lo "status" della vostra situazione di trattamento e smaltimento reflui.
In questa fase svolgiamo un briefing per ottenere tre dati fondamentali: volume del refluo, natura del refluo (analisi di laboratorio), eventuale disponibilità di fonti energetiche (cogeneratori, acqua calda o vapore).
Sulla base di queste informazioni siamo in grado di ipotizzare i risultati ottimali raggiungibili con un modello specifico di evaporatore. A questo punto proponiamo lo svolgimento di una sessione di prove "onsite" con un nostro impianto pilota per convalidare le prestazioni previste.
Terminate le prove si passa alla fase di progettazione e realizzazione dell'impianto su scala industriale.
Affianchiamo il cliente in modo costante e personalizzato con specifici pacchetti di manutenzione post-vendita.
Grazie alla funzione di controllo remoto siamo in grado di intervenire in "real time" collegandoci all'evaporatore dalla nostra sede per verificare i parametri di funzionamento ed identificare eventuali anomalie.
L'evaporatore funziona in modalità totalmente automatica 24/24 - 7/7 e non richiede la presenza di un operatore dedicato.